The Hivenh #01 — L’inizio di tutto

Nasce la prima rubrica ibrida tra informazione e ispirazione dedicata a cinema, videogiochi e marketing.

Se ci tieni, puoi sostenere questo progetto editoriale.

THE HIVENH #01 — L’inizio di tutto

Cari Humenhoidi!

Oggi nasce finalmente The Hivenh, la prima rubrica ibrida tra informazione e ispirazione dedicata a cinema, videogiochi e marketing.

Potete immaginare la mia emozione!

Vi voglio ringraziare perché sono davvero contento di cominciare questo esperimento insieme. Sono molto curioso di vedere come evolverà questa comunità e come la rubrica cambierà nel tempo per migliorarsi.
Se avete suggerimenti, ricevo con piacere i vostri consigli anche su LinkedIn.

Intanto, entriamo per la prima volta nel flusso di The Hivenh!

Simona Vilutiene — intervista esclusiva

La prima incredibile intervista esclusiva di The Hivenh è a Simona Vilutiene, attuale Production Manager presso Ubisoft Montréal, incaricata di coordinare il comparto tecnico, artistico e narrativo di Far Cry 6.

In questa conversazione molto personale, Simona sottolinea come l’ascolto, la comunicazione e l’empatia sono i requisiti fondamentali per creare una squadra di lavoro motivata: perché per produrre un videogioco di successo è prima importante prendersi cura delle persone che lo realizzeranno.

Unreal Engine 5 — demo

La recente demo di Unreal Engine 5, presentata in collaborazione con Playstation, ha mostrato le nuove incredibili capacità di simulazione grafica previste nei videogiochi di prossima generazione (2021). L’elevata capacità di gestione delle geometria, il sistema di illuminazione dinamico, il suono ambientale e la compatibilità con altri programmi informatici promettono di garantire ottimizzazioni e spettacolari potenzialità creative.

Il motore grafico Unreal Engine è stato inoltre utilizzato negli emergenti sistemi di produzione virtuale (usati anche in The Mandalorian e Biennale Cinema 2020) consentendo l’integrazione e la visualizzazione di effetti visivi tridimensionali in diretta durante le riprese, con rivoluzionarie possibilità creativi e tempistiche e costi industriali ridotti.

See — serie tv

La serie originale di Apple, See (1 stagione attiva), con Jason Momoa, ci porta in un futuro apocalittico a componente preistorica dove gli esseri umani, sterminati in passato da un misterioso virus, sono ormai tutti ciechi. L’improvvisa nascita di due gemelli vedenti avvera però una mistica profezia e scatena una guerra civile tra la tribù degli Alkenny e la regina di Payan.

La serie è di 8 episodi, disponibili con Apple+ (potete fare l’abbonamento gratuito di prova e poi disiscrivervi). Se siete incuriositi, vi segnalo quattro brevi video promozionali sui retroscena progettuali (anteprima, mondo, storia, viaggio). A fini di realismo e di inclusività, la serie comprende inoltre attori e professionisti realmente ipovedenti e ciechi.

The Fires Rises: BTS of The Dark Knight Trilogy

The Fire Rises (2020) è uno splendido documentario ufficiale sul processo produttivo della trilogia di Batman diretta da Christopher Nolan.

Le origini e la realizzazione dell’imponente progetto cinematografico sono raccontate con preziosi materiali inediti combinati a interviste esclusive (anche a David Goyer, Guillermo del Toro, Damon Lindelof, Zack Snyder, e Michael Mann) restituendo un’incredibile testimonianza settoriale.

Hamilton X Tenet

Se avete visto Tenet (Christopher Nolan, 2020) avrete sicuramente notato l’orologio Khaki Navy BeLOWZERO di Hamilton indossato da John David Washington e Robert Pattinson.

Si tratta infatti di un’edizione limitata, in versione blu e rossa, sviluppata durante 18 mesi di lavoro e prodotta in 888 pezzi. L’esatto modello con l’elemento digitale integrato è però soltanto un prototipo realizzato esclusivamente per le riprese. L’orologio è venduto in una confezione di titanio progettata da Nathan Crowley, scenografo di Tenet.

Come altri casi di studio, modelli Hamilton a edizione limitata sono inoltre presenti in Interstellar (2014), The Martian (2015) e Jack Ryan (2018).

La Haine/L’odio

Forse lo avete già visto, ma il recente promo di La Haine (Mathieu Kassovitz, 1995, premio migliore regia al Festival di Cannes) celebra i venticinque anni con un restauro in 4K.

Periferia di Parigi: quando la polizia aggredisce e lascia gravemente ferito un giovane, i tre amici Vinz (Vincent Cassel), Hubert (Hubert Koundé) e Saïd (Saïd Taghmaoui) decidono di vendicarsi iniziando un ciclo di provocazione e violenza che genererà un’incontrollabile successione di eventi drammatici.

Se lo guardate in lingua originale, preparatevi perché i dialoghi rapidi e compulsivi hanno molte parole in “verlan”, particolare gergo parigino dove le sillabe delle parole sono invertite (“verlan” è appunto l’inversione sillabica di “à l’envers”/”al contrario”).

Tra i vari momenti memorabili, la scena di Vincent Cassel allo specchio che imita Robert De Niro in Taxi Driver (M. Scorsese, 1976) è certamente diventata iconica.

Qui trovate un’interessante presentazione ufficiale di Riz Ahmed, attore, artista e attivista britannico.

1917

Qui potete vedere i primi nove minuti di 1917 (Sam Mendes, 2020) e notare il particolare “montaggio” senza interruzioni, riprodotto in un’unica ripresa fluida. IMDb ci offre un approfondimento ufficiale con incredibili retroscena progettuali e interviste a Sam Mendes, Roger Deakins, Dennis Gassner.

Il marchio di videocamere ARRI ha poi realizzato una splendida intervista a Roger Deakins (direttore della fotografia). Se siete curiosi di scoprire quali scene contengono effetti speciali in 3D, MPC rivela i principali interventi di computer grafica. Se vi ricordate, in una scena finale, un soldato canta una canzone in un bosco. Sony ha realizzato il video ufficiale con l’attore e cantante Jos Slovick, intitolato I Am a Poor Wayfaring Stranger.

The Revenant: A World Unseen

In A World Unseen, il documentario promozionale di The Revenant (2015), il regista Alejandro González Iñárritu si racconta in una conversazione intima condividendo la visione storiografica e il significato politico dietro la sua rappresentazione dello storico racconto di sopravvivenza e vendetta di Hugh Glass. Le interviste a Leonardo Di Caprio, Jack Fisk (scenografo) e a molti altri ospiti, si connettono a un racconto parallelo per riflettere sulla colonizzazione dei territori indiani in Canada, l’industrializzazione, l’ambiente e l’eredità culturale delle minoranze etniche indigene.

Come altra curiosità, il direttore della fotografia di The Revenant, Emmanuel Lubezki, è il testimone ufficiale di Apple per un promo di presentazione delle potenzialità tecniche di ripresa digitale del nuovo iPhone 12.

The Tuskegee Airmen

Prodotto da Lucasfilm (azienda di George Lucas), The Tuskegee Airmen (2020), è un documentario storico dedicato ai primi piloti militari afro americani della Seconda Guerra Mondiale. Il progetto è parte di un’innovativa iniziativa educativa connessa al film Red Tails (disponibile gratuitamente su Youtube per il mese di novembre), e pensata per fornire risorse di approfondimento didattico a insegnanti e studenti.

Il sito ufficiale offre infatti una guida educativa integrata al documentario, con incluse domande, nozioni storiche, approfondimenti e documentazione fotografica, utili a supportare un ciclo di lezioni sul tema delle discriminazioni razziali. Qui potete vedere l’anteprima del documentario.

Qui trovate una selezione di articoli dall’archivio di Humenhoid.

Neutorya: Riaba’s Journey — Apogeus

Neutorya: Riaba’s Journey — Apogeus è il mio primo cortometraggio e il progetto introduttivo della mia proprietà intellettuale immersiva.
Qui potete leggere la mia intervista ufficiale sul processo creativo.

The Martian — Ares: live

Probabilmente avete visto The Martian con Matt Damon (Ridley Scott, 2015), ma forse non conoscete la pluripremiata campagna promozionale realizzata in collaborazione con NASA, GoPro, Under Armour, National Geographic, Hamilton. Qui la mia analisi.

Call of Duty: Black Ops III — Ember

Se conoscete Call of Duty, ma magari non siete videogiocatori, vi invito comunque a valutare le potenzialità promozionali immersive con il caso di Ember, cortometraggio diretto da Patrick Claire e realizzato per la campagna promozionale di Call of Duty: Black Ops III (2015). Qui la mia analisi.

Tom Clancy’s: The Division — Infected

Per promuovere il videogioco Tom Clancy’s: The Division, Ubisoft Montréal e VICE hanno realizzato Infected, un’iniziativa documentaristica per indagare il rischio di pandemia e le politiche di prevenzione sanitaria in Canada. Qui la mia analisi.

Ci siamo. Si conclude qui il nostro primo flusso!

Forse ho scritto troppo, ma spero di avervi informato e ispirato.

Se vi è piaciuta questa rubrica ricordatevi di condividerla con altre persone!

Se volete diventare sostenitori di The Hivenh, potete offrirmi caffeina, energia elettrica o un impianto cibernetico.

Per informazioni e collaborazioni potete contattarmi anche su LinkedIn.

The Hivenh è un progetto di Humenhoid.

Written by

I’m a creative research unit specialized in immersive entertainment and transmedia storytelling with focus on cinema, tv series, and videogames | humenhoid.com

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store